Pappagalli

I pappagalli sono distribuiti in tutto l'emisfero meridionale del pianeta, ove coesistono habitat molto diversi tra loro. Dalle umide foreste tropicali del sud America, ai deserti australiani, dalle giungle del sud-est asiatico alle grandi distese africane. Tuttavia, le popolazioni più grandi sono nativi dell’ Australia e del Centro-Sud America.
Alcune specie possono imitare la voce umana e altri suoni, anche se non hanno corde vocali, questo grazie ad un organo vocale posto alla base della trachea noto come “siringa”.
Come la maggior parte dei pappagalli sono in primo luogo mangiatori di semi, poi, anche in funzione dell’habitat, si notano alcune variazioni (frutta, noci, foglie, insetti, ecc.) tra le singole specie.

Composizione
Girasole Iregi
Cartamo
Frumento
Pisello fioccato
Sorgo
Grano saraceno
Arachidi sgusciate
Avena
Mais bianco
Carrube
Mais espanso
Mais schiacciato
Estruso di mais e carote
Estruso di mais e spinaci
Frumento soffiato
Arachidi con guscio

Pappagalli
  • Manitoba - All Parrots
  • Manitoba - All Parrots
  • Manitoba - All Parrots
  • Manitoba - All Parrots
  • Manitoba - All Parrots
  • Ara giallo azzurra
    Ara ararauna
  • Amazzone redini rosse
    Amazon autumnalis
  • Amazzone redini rosse
    Amazon autumnalis
  • Pappagallo del reggente
    Polytelis anthopeplus
  • Cocorita
    Melopsittacus undulatus

Disponibile in busta da 750 g, busta da 4 kg e sacco da 15 kg

Istruzioni per un uso corretto
Le grande varietà e le peculiari caratteristiche organolettiche di questo miscuglio consentono ad ogni specie allevata in cattività di riprodurre la dieta più affine ai propri fabbisogni naturali. La somministrazione giornaliera dell’alimento dovrà corrispondere alla quantità mediamente consumata nelle 24 ore, avendo cura di provvedere prima di ogni somministrazione alla pulizia e lavaggio della mangiatoia. Tale pratica igienico sanitaria dovrà essere estesa anche all’abbeveratoio, garantendo acqua fresca e pulita sempre a disposizione.

Curiosità
Importati quasi da cinque secoli in Europa e in America del Nord, molte specie di pappagalli si sono ormai stabilite in vere e proprie colonie nelle metropoli o nelle campagne adiacenti. Il caso più famoso è quello spagnolo, dove migliaia di individui vivono ormai stabilmente tra i viali alberati di Barcellona o a Tenerife (ma qui si pensa anche a migrazioni naturali). Note anche le varie specie (Amazona autumnalis, Amazona finschi, Brotogeris chiriri) stabilitesi ormai nella California meridionale. Anche in Italia sono presenti colonie di pappagalli all'interno di spazi urbani: i Parrocchetti Monaci e i Parrocchetti dal Collare da anni nidificano nei numerosi giardini e parchi di tutta Roma (Zoomarine); gli stessi Parrocchetti dal collare (Psittacula krameri e Psittacula krameri manillensis) vivono e si riproducono da tempo anche nei parchi di Genova e nell'orto botanico di Palermo.

Copyright © 2016 Manitoba s.r.l.